CHE BELLO CONTRO ROBERTA!

Sara Errani vive a cuor leggero il prossimo match fratricida con Roberta Vinci: “Almeno un’italiana andrà sicuramente in semifinale agli US Open. Con la Kerber ho cercato di fare il meglio per me e il peggio per lei”

L’HO BATTUTA COSI’

Roberta Vinci spiega il suo successo: “Ho uno stile difficile per le mie avversarie, perché vario molto i miei colpi. Scendo a rete e gioco un mucchio di slice. Agnieszka Radwanska ha sofferto i miei colpi”.

ENTRERO’ FRA LE PRIME 10

Sicura di sé e dei propri mezzi Sloane Stephens non conosce l’umiltà e la gratitudine: “Non devo nulla ai miei genitori, tutt’al più qualche gene. Mia madre per aiutarmi fa quello che può”. Vista così sembra proprio antipatica

“MANDO IN PENSIONE RODDICK”

Determinato e convinto dei propri mezzi Fabio Fognini è consapevole che vincendo potrebbe chiudere il capitolo Andy Roddick: “Quella di domenica potrebbe essere una delle sue ultime partite. Magari proprio l’ultima…”

UNA BRUTTA GIORNATA

Sconfitto e colpito al volto dallo schiaffo morale ricevuto da Martin Klizan, Jo-Wilfried Tsonga si sfoga: “Sono stanco, non sono una macchina!”

SILENZIO, GIOCO IO!

A sorpresa Andy Murray sembra più preoccupato del rumore del pubblico americano che non di Federer e Djokovic: “Cercherò di passare a Flushing Meadows solo il tempo necessario, per non stancarmi troppo nel chiasso e nella confusione dello stadio”. Che si sia un po’ montato?

“Ecco perchĂ© salto anche gli US Open”. Rafa Nadal ha spiegato le ragioni della sua lunga assenza svelando di soffrire della malattia di Hoffa, una infiammazione invalidante del grasso buccale dietro al tendine rotuleo. “Per ora prima la salute, poi il rientro”. Video intervista

LA NUOVA SAMANTHA

Vincere per la prima volta uno Slam non può lasciarti indifferente. L’australiana Stosur, da domani, sarà una giocatrice diversa. “E’ un nuovo inizio per me” ha detto alla stampa

RAFA, SENZA SBAVATURE

Positivo e rasserenato, Nadal si appresta ad affrontare la semifinale contro Murray con uno spirito nuovo, indice del gioco ritrovato in corso d’opera

LA RESA DI FLAVIA

E’ grande la delusione della Pennetta, costretta a lasciare gli Us Open 2011 ai quarti di finale per mano della tedesca Kerber. “E’ stata piĂą forte di me” ha commentato l’azzurra