TUTTO FACILE PER I FAVORITI

Terminano in tre set quasi tutti i primi match dello US Open maschile. Vittorie per Cilic su Harrison, Berdych, Dolgopolov, Tipsarevic, Fish e Gasquet.

Be Sociable, Share!
Flushing Meadows 29 Agosto – Prende il via lo US Open 2011 e, come in tutte le prime giornate dei tornei dello Slam, possiamo girovagare per i campi alla ricerca di spunti. Nella nostra corsa ci soffermeremo su Alexandr DolgopolovMarin CilicRyan HarrisonTomas BerdychJanko TipsarevicMardy FishRichard Gasquet, Philipp Petzschner e tanti altri protagonisti.

Dolgopolov, dicevamo. Il Godot del tennis di oggi trova un sorteggio propizio e supera il turno senza troppa fatica ai danni diFrederico Gil, numero 106 del mondo ed a sua volta in un periodo decisamente poco positivo. Il numero 23 del mondo vince per 6-4 6-2 7-5 ottenendo appena il quarto successo nell’estate nordamericana. Niente di cui gioire particolarmente, ma almeno un segnale positivo per un giocatore in cui la scintilla può scoccare da un momento all’altro. Per lui il secondo turno parla romano e porta il nome di Flavio Cipolla, di cui parliamo qui insieme agli altri azzurri.

Uno dei match più interessanti, almeno sulla carta, della prima giornata ha visto opposti Marin CilicRyan Harrison, anche se, un po’ come nel match precedente, nessuno dei protagonisti ha mostrato il meglio di se’ nelle ultime settimane.

Il tennista croato appare ormai da diversi mesi appannato quasi a far dimenticare che nel Febbraio dello scorso anno aveva raggiunto la nona posizione mondiale. Scivolato al numero 28 del mondo, Marin cerca in questo US Open un trampolino per rilanciarsi verso le posizioni che gli competono, anche se il primo turno gli ha messo di fronte un ostacolo potenzialmente difficile, Ryan Harrison.

Il diciannovenne della Louisiana ha mostrato in questa stagione di poter competere a buon livello, ma nelle ultime settimane ha mostrato qualche segnale di crisi, perdendo dal carneade Pierre-Ludovic Duclos a Cincinnati. Flushing Meadows ha confermato queste ultime sensazioni, con Harrison eliminato per 6-2, 7-5, 7-6(6) da Cilic al termine di un match ricco di errori, in cui il servizio dell’americano è apparso in balia della risposta del croato, che ha conquistato sette break su nove occasioni grazie anche a sette doppi falli.

Per Cilic secondo turno contro l’altro ragazzo del 1992 Bernard Tomic che ha superato in tre set (6-3 6-4 6-4) Michael Yani.

Tramonta tristemente Xavier Malisse, che -in un torneo in cui non vince un match dal 2007- lascia il campo senza sussulti per mano del numero 31 Marcel Granollers, vincitore con un periodico 6-4. Il belga non vince un match da Wimbledon, e le nubi sul suo futuro tornano ad addensarsi.

Non deve faticare per più di un’ora e tre quarti Mardy Fish, ormai saldamente numero uno del tennis a stelle e strisce. Il numero 8 del mondo ha disposto con facilità di Tobias Kamke, eliminato per 6-2 6-2 6-1. Poco più laborioso il successo diRichard Gasquet, numero 13 ma eterno numero uno potenziale, su Sergey Stakhovsky per 6-4 6-4 6-0.

Vita facile e percorsi paralleli per il numero 9 del tabellone Tomas Berdych e per Janko Tipsarevic, numero 20, che hanno superato in tre set i due francesi di seconda fascia Romain Jouan ed Augustin Gensse con i punteggi di 6-2 7-6 6-1 e 6-2 7-5 6-0. Il ceco ora se la vedrà con Fabio Fognini, di cui parliamo altrove.

Deve invece sudare le proverbiali sette camicie ed i tennistici cinque set Philipp Petzschner, che vince primo, terzo e quinto set contro il coriaceo spagnolo Albert Ramos, ma perde, sempre al tie-break la seconda e la quarta partita. Meno fortunato l’altro Philipp bavarese, Kohlschreiber, che subisce un netto 6-4 6-1 6-3 da Radek Stepanek che, sia pure a sprazzi, sta recuperando almeno in parte la sua tradizionale pericolosità.

Vince in cinque set anche Michael Llodra che in una sfida di servizi e rovesci ad una mano rimonta uno svantaggio di due set ad uno a Victor Hanescu. Facilissimo invece il successo del lungagnone sudafricano Kevin Anderson su Go Soeda che torna in Giappone con soli quattro giochi.

Chiudiamo la nostra carrellata con due ritorni ed una novità. Parliamo di Ivo Karlovic, che ha superato in un match dal sapore vintage un Fernando Gonzalez che proprio non riesce a ritrovare lo smalto dopo la lunga assenza per infortunio. 6-4 6-4 7-6(3) il punteggio per l’altissimo croato anche lui in cerca di un recupero.

Riesce a vincere Tommy Haase che migliora così l’agghiacciante record di due vittorie ed otto sconfitte in questo 2011. Il tedesco ha eliminato il qualificato francese Dasnieres De Veigy in quattro partite.

Sempre in quattro set arriva anche il primo successo in un torneo dello Slam per il tunisino Malek Jaziri, bravo ad approfittare della crisi di Thiemo de Bakker. Il numero 181 del mondo ora se la vedrà con Mardy Fish in un match che probabilmente meriterà un campo prestigioso.

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

I Commenti sono chiusi