FOGNINI E CIPOLLA AL SECONDO TURNO

Al primo turno degli Us Open ottime prove dei due giocatori azzurri, a segno rispettivamente su Horacio Zeballos (5-7 6-4 7-6 6-4) e Kei Nishikori (6-4 6-2 ritiro). Eliminato Andreas Seppi

Be Sociable, Share!

New York (Stati Uniti). Non sarà una grandissima soddisfazione, ma il primo tennista a staccare il pass per il secondo turno degli Us Open è stato un italiano: Flavio Cipolla. Opposto al top 50 giapponese Kei Nishikori, che lo precede di 62 posizioni nella classifica mondiale, il tennista romano entrato in extremis nel main draw – ha conquistato i primi due set, approfittando successivamente del ritiro del rivale, frenato da un problema alla schiena. L’azzurro ha sfoderato una prova maiuscola, mettendo sin da subito in difficoltà il nipponico a suon di variazioni e cambi di ritmo, e cogliendo un’occasione molto importante. Il secondo turno gli consegna infatti 45 punti Atp che – al termine della manifestazione di Flushing Meadows – gli permetteranno molto probabilmente di tornare nei primi 100 giocatori del ranking Atp.

Flavio avanti dall’inizio alla fine. Dopo un iniziale allungo non andato a buon fine, Flavio è salito in cattedra sul 3-3, giocando un game perfetto che gli ha consegnato un secondo break, poi risultato decisivo. L’azzurro non si è infatti più lasciato riprendere, e, dopo essersi visto annullare un primo set point dal rivale sul 5-3 (con un ace), e averne fallito un secondo (con un diritto lungo) sul 5-4, ha chiuso al terzo, trovando il suo primo ace dell’incontro. Un nuovo break, piazzato sul 2-2, gli ha permesso passare al comando anche nella seconda frazione, risultata ancora più semplice della precedente. Al rientro in campo dopo un trattamento medico alla schiena, il tennista asiatico ha infatti ceduto nuovamente la battuta, e dopo aver perso la frazione, ha preferito abbandonare il campo. Al secondo turno Flavio incontrerà la ventiduesima testa di serie Alexandr Dolgopolov, a segno per 6-4 6-2 7-5 sul portoghese Frederico Gil.

Fognini supera Zeballos in quattro set. Esordio vittorioso anche per Fabio Fognini, che in quattro set (5-7 6-4 7-6 6-4), spalmati su 3 ore e 9 minuti di gioco, ha piegato la resistenza del mancino argentino Horacio Zeballos, numero 112 del mondo e ultimo giocatore ammesso di diritto in tabellone. Il match, molto equilibrato, ha visto il ligure prevalere nei momenti decisivi, e riuscire sempre a rimediare a delle partenze non eccellenti. Fatta eccezione per la seconda frazione, conquistata da Fabio grazie al break colto nel primo gioco e mantenuto senza esitazioni sino al 6-4, l’allievo di Pablo Martin è infatti sempre stato costretto a inseguire. Nella prima frazione ha rimontato dall1-4, ma dopo non aver concretizzato uno 0-30 in risposta sul 5-5, ha perso nuovamente la battuta, consegnando al rivale il set d’apertura. Nel terzo e nel quarto parziale, invece, la rimonta di Fabio è andata a buon fine, con l’azzurro che ha recuperato prima dallo 0-3 (conquistando il tie-break per 7-5 nonostante il 4-3 e servizio per il rivale), e poi dall’1-3, trovando l’allungo decisivo nel decimo – e quindi ultimo – gioco. Per lui al secondo turno ci sarà Tomas Berdych, agevolmente a segno sul francese Romain Jouan.

Seppi illude, poi crolla. Niente da fare invece per Andreas Seppi, che si è inchinato in poco meno di due ore all’argentino Juan Monaco, a segno con il punteggio di 7-6 6-2 6-2. Il tennista altoatesino è partito fortissimo nella prima frazione, volando sul 5-1 grazie a due break, ma da quel momento non è più riuscito a tener testa all’avversario. Monaco ha infatti presto recuperato la parità, e dopo aver vinto con un facile 7-1 il tie-break, non ha più trovato resistenza nelle rimanenti due frazioni, archiviate in maniera molto agevole.

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

I Commenti sono chiusi