DJOKOVIC DOMA FERRER

A New York, nella ripresa della semifinale interrotta ieri per il maltempo, Djokovic perde il primo set, ma domina gli altri tre e chiude per 2-6 6-1 6-4 6-2, strappando il pass per la nona finale Slam della sua carriera (quarta allo Us Open), nella quale si troverà di fronte Andy Murray.

Be Sociable, Share!

New York (USA) – La quiete, dopo la tempesta: passato il tornado, tutto torna nella norma. Dopo il brutto primo set giocato ieri tra le raffiche di vento, Novak Djokovic ha sostanzialmente dominato il proseguimento della seconda semifinale maschile dello Us Open 2012. Il serbo ha superato David Ferrer per 2-6 6-1 6-4 6-2 in due ore e 29 minuti di gioco, qualificandosi così per la quarta finale newyorchese della sua carriera (nona totale a livello di tornei dello Slam), dove sfiderà Andy Murray, cercando di conquistare il suo sesto major e bissare lo Us Open vinto l’anno scorso.

Soltanto le condizioni di gioco anomale di ieri potevano impedire a Djokovic di raggiungere la finale, perché in condizioni normali, Ferrer non ha le armi necessarie per impensierire il tennista di Belgrado, che per altro nelle ultime partite, sta mostrando un gioco a tratti incontenibile. L’anticipo e la profondità che “Nole” riesce a dare ai suoi colpi, sono armi letali contro Ferrer, che non ha il tempo per spostarsi e comandare con il diritto e finisce inevitabilmente per perdere quasi sempre troppo campo. Il successo del serbo, anche dopo il primo set, concluso oggi, non è mai stato in discussione, nonostante Ferrer abbia messo in campo tutto quello che aveva in corpo, e nell’anima, come del resto fa sempre. Il suo torneo David lo ha vinto arrivando in semifinale e francamente era difficile chiedergli di più.

Novak Djokovic, con il livello mostrato negli ultimi impegni, domani alle 22.00, ora italiana, partirà sicuramente favorito in quella che sarà anche la rivincita della finale di Melbourne del 2011.

Di seguito la cronaca completa del match tra Djokovic e Ferrer.

Ore 19.20 DJOKOVIC B. FERRER 6-2 1-6 6-4 6-2 Dopo due ore e 29 minuti, Novak Djokovic chiude a zero con una volee di dritto, l’ultimo game della partita e si qualifica per la finale di domani, dove affronterà Andy Murray.

Ore 19.16 FERRER – DJOKOVIC 6-2 1-6 4-6 2-5* Lo spagnolo conquista un game sostanzialmente interlocutorio. Al cambio di campo Djokovic servirà per il match.

Ore 19.12 FERRER – DJOKOVIC 6-2 1-6 4-6 1*-5 Djokovic tiene ancora il servizio senza soffrire e sale un ulteriore gradino sulla scala che porta alla finale.

Ore 19.08 FERRER – DJOKOVIC 6-2 1-6 4-6 1-4* Ferrer evita almeno il “cappotto” in questo quarto set senza storia.

Ore 19.05 FERRER – DJOKOVIC 6-2 1-6 4-6 0*-4 Partita che ha veramente pochissimo altro da dire. “Nole” tiene ancora la battuta e ormai Ferrer può soltanto allungare un match senza più storia

Ore 19.02 FERRER – DJOKOVIC 6-2 1-6 4-6 0-3* Altro break. Ferrer salva due palle break giocando anche una volee molto bella stilisticamente, ma finisce ancora per cedere la battuta alla terza occasione, mettendo in rete un tentativo di recupero sull’ennesima palla profondissima di Djokovic.

Ore 18.56 FERRER – DJOKOVIC 6-2 1-6 4-6 0*-2 “Nole” conferma il break senza problemi e sembra lanciatissimo verso la vittoria.

Ore 18.52 FERRER – DJOKOVIC 6-2 1-6 4-6 0-1* Ferrer sembra aver alzato bandiera bianca. I suoi errori hanno sostanzialmente regalato l’early break a Djokovic, che ora è davvero a un passo dalla sua quarta finale allo Us Open.

Ore 18.48 FERRER – DJOKOVIC 6-2 1-6 4-6 Ferrer tiene la battuta senza concedere punti, ma non può nulla nel successivo gioco, che “Nole” chiude ancora a zero, con un ace conclusivo.

Ore 18.40 FERRER – DJOKOVIC 6-2 1-6 3*-5 Altro game di servizio tenuto a zero dal serbo, che chiude con un ace.

Ore 18.37 FERRER – DJOKOVIC 6-2 1-6 3-4* BREAK DJOKOVIC! Il serbo torna a spingere dopo il piccolo calo e si riporta immediatamente avanti nel punteggio, anche grazie a due errori anomali di Ferrer, con il diritto.

Ore 18.34 FERRER – DJOKOVIC 6-2 1-6 3*-3 Djokovic risponde a Ferrer e tiene a sua volta il servizio a zero.

Ore 18.30 FERRER – DJOKOVIC 6-2 1-6 3-2* SORPASSO FERRER! Dopo aver annullato le due palle dell’uno a tre David ha preso grandissima fiducia ed ha cominciato a spingere come mai aveva fatto dalla ripresa del match. Partita sorprendentemente riaperta.

Ore 18.26 FERRER – DJOKOVIC 6-2 1-6 2*-2 Ferrer mai domo: lo spagnolo recupera uno svantaggio di 40-15 e si procura con grande tenacia una palla break, sulla quale costringe Djokovic all’errore di rovescio, dopo uno degli scambi più lunghi del match. CONTROBREAK!

Ore 18.17 FERRER – DJOKOVIC 6-2 1-6 1-2* Prova a rimanere in scia Ferrer, ma non è facile e per tenere la battuta deve ricorrere ai vantaggi, dopo aver sprecato malamente (diritto in rete e doppio fallo), le prime due palle game.

Ore 18.10 FERRER – DJOKOVIC 6-2 1-6 0*-2 Nole tiene facilmente la battuta e allunga anche in questo set.

Ore 18.06 FERRER – DJOKOVIC 6-2 1-6 0-1* Ferrer sta mettendo in campo anche l’anima ma Djokovic sta giocando in versione monster. Le difese pazzesche del serbo costringono David a commettere moltissimi errori e a cedere la battuta in apertura di terzo set. Splende il sole, ma per Ferrer è notte fonda!

Ore 18.00 FERRER – DJOKOVIC 6-2 1-6 Ferrer si procura  un’altra palla break, ma “Nole” si esibisce in due rovesci in allungo scivolando sul cemento assolutamente pazzeschi, al limite dell’umano. Il serbo spreca tre set point, ma grazie al servizio ed al diritto, non corre ulteriori rischi e chiude alla quarta occasione buona, con una battuta vincente. UN SET PARI.

Ore 17.51 FERRER – DJOKOVIC 6-2 1-5* Arriva almeno il game della bandiera per David Ferrer, agevolato anche da un nastro amico.

Ore 17.45 FERRER – DJOKOVIC 6-2 0*-5 Ferrer non riesce a vincere un game nemmeno da 0-40. Djokovic commette due errori, prima di incassare un gran passante di Ferrer, che si conquista in questo modo tre palle break. Nole salva la prima grazie al nastro, la seconda costringendo lo spagnolo all’errore e la terza con un gran rovescio incrociato. Pur senza la prima palla di servizio, Nole completa l’opera con uno straordinario rovescio lungo linea. Dopo il cambio di campo Ferrer salva per allungare il set.

Ore 17.40 FERRER – DJOKOVIC 6-2 0-4* Ferrer in grandissima difficoltà. Lo spagnolo non ha le armi per impensierire il serbo ed è costretto ad andare sopra ritmo, sbagliando tantissimo. Altro break, questa volta a 15.

Ore 17.36 FERRER – DJOKOVIC 6-2 0*-3 Nole è una macchina: da quando è ricominciato l’incontro il serbo non ha praticamente ancora sbagliato nulla. Break confermato e set che sembra indirizzato.

Ore 17.31 FERRER – DJOKOVIC 6-2 0-2* Djokovic spietato. Break a zero e livello di gioco subito altissimo. Ferrer impotente.

Ore 17.28 FERRER – DJOKOVIC 6-2 0*-1 Comincia a martellare da fondo Nole e Ferrer può fare veramente poco altro oltre a correre e difendersi.

Ore 17.23 FERRER – DJOKOVIC 6-2 Riprende il match e Ferrer porta a casa il primo set. Nole decisamente più centrato rispetto a ieri, ma lo spagnolo non si è fatto intimorire e ha portato a casa un gran game, giocando un tennis solidissimo. Circoletto rosso per il passante lungolinea con cui David si è portato avanti 30-15. È il primo set vinto da Ferrer sul cemento contro Djokovic, dopo 17 parziali persi consecutivamente!

Ore 17.10 Splende il sole sopra New York, lo spettacolo può ricominciare! A breve scenderanno in campo Novak Djokovic e David Ferrer.

Ore 14.00 Ferrer – Djokovic, atto secondo. Dopo le intemperie metereologiche di ieri, che hanno costretto gli organizzatori a sospendere e rinviare la seconda semifinale maschile, oggi si proverà a completare finalmente la partita e a trovare così un avversario per Andy Murray, nella finale di lunedì (ore 16 di New York, 22 italiane). Tornado permettendo, la semifinale riprenderà alle 11.00 ora di New York, 17.00 italiane. Ricordiamo che al momento della sospensione, avvenuta poco prima che il tornado si abbattesse sulla Grande Mela, David Ferrer era avanti 5-2, con due break di vantaggio, in un primo set in cui Djokovic ha accusato moltissimo le difficili condizioni atmosferiche, commettendo tanti errori. Bisognerà vedere in quali condizioni si giocherà oggi: le previsioni meteo sono favorevoli e nonostante un cielo parzialmente coperto all’inizio del pomeriggio, il programma, incrociando le dita, dovrebbe completarsi senza problemi. L’appuntamento è per le 17.00 italiane per scoprire chi sarà il secondo finalista dello Us Open 2012. Non mancate.

Ore 23.26 PARTITA RINVIATA! Gli organizzatori hanno ufficializzato la decisione di sospendere definitivamente il gioco per oggi e rinviare tutto a domani. Djokovic e Ferrer torneranno dunque in campo domani mattina alle 11 (17 italiane). Ricordiamo che al momento dell’interruzione Ferrer era avanti 5-2, con due break, nel primo set. La finale femminile verrà disputata non prima delle 16.30 locali (22.30 italiane). Per quanto riguarda invece la finale del doppio femminile, che vedrà impegnate le nostre Errani e Vinci, contro Hlavackova/Hradecka  si disputerà alle ore 13.30 locali (19.30 italiane), sul campo Louis Armstrong. La finale del singolare maschile infine, verrà giocata lunedì. Tennis.it vi augura la buona notte e vi da appuntamento a domani con quella che, a questo punto, possiamo chiamare Super Sunday.

Ore 23.12 PARTITA SOSPESA! La pioggia non è ancora arrivata, ma all’orizzonte si affacciano dei nuvoloni spaventosi ed il vento sale in maniera vertiginosa. Dopo un consulto con i giocatori, il supervisor ha decretato la sospensione preventiva della partita. Evidentemente le previsioni sono drammatiche. Il match riprenderà appena possibile, anche se il giudice arbitro ha fatto sapere che, alla luce delle previsioni, difficilmente la partita verrà portata a termine oggi. È stato reso noto anche che, nel caso, probabilissimo, di rinvio a domani, l’incontro riprenderà sull’Artur Ashee alle 11 americane (17 italiane). Abbiamo quindi la quasi certezza, che per il quinto anno consecutivo, la finale del tabellone maschile verrà giocata di lunedì. Restate comunque con noi per conoscere tutti gli sviluppi della situazione a New York.

Ore 23.10 FERRER – DJOKOVIC 5*-2 Nonostante pochissime prime e vistosi problemi con il lancio di palla Novak porta a casa da 15-30 il secondo game della sua partita.

Ore 23.06 FERRER – DJOKOVIC 5-1* Lo spagnolo sta giocando benissimo, ma Nole sembra davvero in confusione. Nemmeno il nastro che gli aggiusta la palla riesce a portare acqua al mulino del serbo, che sbaglia clamorosamente una smorzata facilissima, vanificando in questo modo anche la gran risposta di dritto messa a segno sul 40-15.

Ore 23.01 FERRER – DJOKOVIC 4*-1 Altro break di David Ferrer, ma Djokovic davvero irriconoscibile: un doppio fallo e due erroracci di rovescio hanno sostanzialmente regalato il break allo spagnolo, che rimane solido e approfitta dei regali del serbo. Al momento il vento sembra essersi calmato: se da una parte questo può migliorare la qualità della partita, dall’altra potrebbe anticipare l’arrivo della tanto temuta pioggia.

Ore 22.58 FERRER – DJOKOVIC 3-1* Nole in difficoltà. Il serbo sta commettendo tanti errori e spesso non riesce a prendere il comando del gioco. Per lui questa semifinale potrebbe rivelarsi più complicata del previsto.

Ore 22.53 FERRER – DJOKOVIC 2*-1 Rischia di affondare Djokovic, ma riesce a portare a casa il primo gioco della sua semifinale. Sotto 0-30 il serbo ha dovuto dar fondo alle sue risorse per ribaltare la situazione e salvarsi anche grazie al servizio (un ace e un servizio vincente). Ferrer sta giocando profondissimo e non sta praticamente sbagliando nulla, mostrando di non soffrire le condizioni ventose.

Ore 22.48 FERRER – DJOKOVIC 2-0*Nole si procura una palla del controbreak mettendo a sua volta a segno un lob liftato di diritto, ma Ferrer si salva col dritto anomalo e conferma il break subito dopo, grazie ad un errore serbo ed una buona prima.

Ore 22.43 FERRER – DJOKOVIC 1*-0 Early break di David Ferrer! Djokovic tre volte a rete in questo game, tre volte passato. Se nelle prime due occasioni gli attacchi del serbo lasciavano a desiderare, nella terza, sulla palla break, Ferrer è stato bravissimo a piazzare un meraviglioso lob di rovescio

Ore 22.30 È arrivato finalmente il momento della semifinale tra Novak Djokovic e David Ferrer. Il programma, come saprete, è stato fortemente condizionato dalla pioggia mattutina a New York e per questo la partita che ci apprestiamo a seguire inizia così tardi. L’allarme maltempo comunque non è finito e su questo match pende la spada di Damocle dell’interruzione. Le previsioni parlano di pioggia intorno alle 18 ora di New York, mezzanotte ora italiana. Speriamo che il vento che ha caratterizzato la prima semifinale continui a soffiare in modo da tenere lontane le nubi, anche se difficilmente la partita filerà liscia fino in fondo, vista la consueta attendibilità delle previsioni, che sono così infauste da aver spinto gli organizzatori a rinviare la finale femminile, originariamente in programma per le 19 americane. I due tennisti stanno ultimando il riscaldamento e a breve daranno inizio alle ostilità.

New York (USA) – Saranno Novak Djokovic e David Ferrer i protagonisti del secondo atto di questo Super Saturday 2012, in cui andranno in scena anche la semifinale maschile tra Andy Murray e Tomas Berdych e, in nottata, la finale femminile tra Victoria Azarenka e Serena Williams. Il match tra la testa di serie numero due e la numero quattro, inizierà immediatamente dopo quella tra Murray e Berdych, che apre il programma sull’Arthur Ashee alle 11 americane (17 italiane). Sarà la quattordicesima sfida tra il serbo e lo spagnolo, che per la seconda volta si ritrovano in semifinale a New York: nel 2007, Djokovic si impose facilmente per 6-4 6-4 6-3 e conquistò la prima finale Slam della carriera, poi persa contro Roger Federer. I precedenti sorridono nettamente al secondo giocatore del mondo, che ha portato a casa otto delle 13 partite finora disputate contro Ferrer. Lo spagnolo però non è per nulla confortato dalle statistiche riguardanti i match disputati sul cemento all’aperto: nelle sette occasioni nelle quali i due semifinalisti si sono affrontati su questa superficie, il serbo ha sempre vinto e Ferrer non è mai stato in grado di raccogliere nemmeno un set, perdendo tutti e 17 i parziali giocati contro il tennista di Belgrado. Oltre a questi trascorsi, a portare acqua al mulino di Djokovic, c’è anche lo stato di forma, visto che il serbo arriva da una delle sue migliori partite dell’anno, vinta ai quarti contro Del Potro, mentre Ferrer dovrà fare i conti anche con le tossine accumulate nelle quasi cinque ore passate in campo contro Tipsarevic. Tutti questi fattori fanno pendere decisamente la bilancia dalla parte di Djokovic ed anche se nel tennis tutto è possibile, è davvero difficile immaginare un finale diverso da quello con “Nole” a braccia alzate. Per il momento, augurandovi buon divertimento con il Super Saturday, vi diamo appuntamento a quando inizierà la partita, per la nostra classica diretta scritta da New York.

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

I Commenti sono chiusi