FEDERER INIZIA BENE

Un buon Roger Federer esordisce al primo turno degli Us Open 2011 vincendo 6-4 6-3 6-2 contro Santiago Giraldo. Fuori subito il n.15 del torneo Victor Troicki, rimontato da Alejandro Falla in 5 set. Bene Gael Monfils, 7-6 6-3 6-4 a Grigor Dimitrov.

Be Sociable, Share!

New York (USA) – La notte sulla costa est degli stati uniti torna finalmente serena, e ad illuminarla ci pensa il re del tennis mondiale: Roger Federer. Il n.3 del mondo fa il suo esordio agli Us Open 2011 liquidando il colombiano Santiago Giraldo per 6-4 6-3 6-2. Con questo successo Federer inaugura il suo 50° slam della carriera con la 225° vittoria, eguagliando in questa speciale classifica Andrè Agassi al 2° posto. Prima di lui adesso solo Jimmy Connors a 234. Soffre appena un set Gael Monfils prima di avere la meglio del bulgaro Grigor Dimitrov, che si arrende per 7-6 6-3 6-4.  Esce la testa di serie n.15 Victor Troicki, eliminato al  5° da Alejandro Falla. Stessa sorte subiscono Thomas Bellucci da Dudi Sela e Pablo Andujar da Juan Carlos Ferrero.

Roger si riscalda. Il debutto di Roger Federer  in questo Us Open coincide con il primo scontro diretto contro il colombiano Santiango Giraldo, n.57 ATP. Lo svizzero parte subito al meglio issandosi nel primo set fino sul 5-1, prima che un black out  permettesse al colombiano di avvicinarsi pericolosamente. I numerosi errori gratuiti dell’elvetico, ( 35 alla fine), permettono a Giraldo di recuperare i due break di svantaggio e arrivare fino al 5-4, prima di arrendersi sul più bello perdendo per la 3° volta il servizio. Proprio il sevizio non aiuta tantissimo lo svizzero, che rimane su % abbastanza umane, lasciando qualche punto di troppo sulla sua strada. Nel secondo set Roger trova però maggior continuità, avvicinandosi molto spesso dalle parti della rete. L’allungo iniziale permette al n.3 del mondo di chiudere 6-3 il secondo set, mentre la flebile resistenza di Giraldo si sfalda del tutto. Il terzo set si trasforma in una formalità per l’elvetico che controlla il tutto con un rapido 6-2. Un buon avvio per Federer, ancora alle prese con la fase di warm up.

Monfils non perdona. Sfida inedita anche quella tra Gael Monfils, testa di serie n.7, e  Grigor Dimitrov, n.57. Qualche errore di troppo e un servizio non impeccabile, rendono il primo set assai equilibrato, con il francese incapace di sfondare l’ottimo muro difensivo del bulgaro. Due servizi persi per parte accompagno un primo parziale chiuso solo al tiè-break da Gael per 7 punti a 4. Rotto il ghiaccio il transalpino sale di livello, impostando con maggior efficacia il suo gioco. Il bulgaro accusa, e nei successivi due set si lascia infilare dalle micidiali accelerazioni avversarie, finendo per cedere 6-3 6-4.

Troicki saluta. Sempre nella notte si concludono tre maratone chiuse tutte al 5° set. Nella sfida del Grandstand il serbo Victor Troicki, n.15 del torneo, si lascia ipnotizzare dal colombiano Alejandro Falla,  bravo a recuperare due volte il suo svantaggio e finire a braccia alzate con il punteggio finale di 3-6 6-3 4-6 7-5 7-5. Rimonta da due set sotto l’israeliano Dudi Sela che manda in frantumi le speranze del brasiliano Thomaz Bellucci. Finisce 4-6 2-6 6-4 6-3 6-0 in oltre 3 ore e mezza. L’ultima rimonta della serata arriva dall’ex n.1 del mondo Juan Carlos Ferrero, che nel derby iberico fa fuori il suo connazionale Pablo Andujar per  1-6 7-5 5-7 6-1 6-3.

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

I Commenti sono chiusi