QUERREY E ISNER, STATE UNITI

Eliminato Roddick, tocca a loro (e a Fish) tenere alta la bandiera statunitense. Secondo appello per Nadal e Murray. Simon-Kohlschreiber e Youzhny-Sela sono incontri che promettono spettacolo. Sette francesi in campo. Tutti gli head-to-head.

Be Sociable, Share!

Si gioca per accedere al terzo turno nella parte alta del tabellone, quella presidiata da Nadal e Murray. In campo anche sette francesi ma gli occhi degli americani sono puntati sui loro beniamini Querrey e Isner, che cercheranno di riscattare l’eliminazione di Roddick.

NADAL-ISTOMIN 1-0
L’uomo in giallo-nero non ha fugato i dubbi sulle sue reali condizioni di forma e l’uzbeko arriva al momento giusto per un’ulteriore verifica. Denis non ha avuto un primo turno impossibile ma l’ha superato in scioltezza e sull’erba (quella vera) ha dimostrato di poter imbrogliare lo spagnolo. Forse Rafa ci lascia un set.
2010 Queen’s 3°t Nadal 76 46 64

SIMON-KOHLSCHREIBER 0-0
Una bella partita tra due che sanno giocare a tennis nonostante qualche muscolo in meno della media. Il tedesco è testa di serie ma solo perché Gilles ha vissuto un paio di stagioni da dimenticare. Potrebbe esserci equilibrio e alla fine spuntarla Philipp. ma anche il contrario…
2007 Rotterdam 1°t Kohlschreiber 63 31 ritiro
2007 Dubai 1°t Simon 64 64
2009 Rotterdam 1°t Simon 75 76

F.LOPEZ-PAIRE 0-0
Sfida inedita e non poteva essere altrimenti vista la scarsa frequentazione del circuito maggiore da parte del giovane francese. Benoit ha regolato 7-6 al quinto l’esperto Schuettler mentre Feliciano ha rifilato un triplice 6-4 a Giraldo. Credo che il cammino del qualificato Paire sia arrivato al capolinea.

STAKHOVSKY-HARRISON 0-0
Il giovane statunitense ha mostrato personalità al cospetto dell’esperto Ljubicic, ma Ivan non è più quello terribile di Indian Wells. L’ucraino ha superato a pieni voti l’esame post-New Haven (spesso, chi vince il torneo prima di un major saluta la compagnia al primo turno…) e se tiene duro può fare ancora un paio di passi.

FERRER-BECKER 0-0
David ha la fionda e una mira piuttosto precisa ma Benjamin non è Golia e per l’iberico dovrebbe trattarsi di ordinaria amministrazione.

GIMENO TRAVER-CHARDY 1-1
Nel primo turno dei francesi, anche jeremy ha messo la sua firma facendo brillare la mina vagante Gulbis senza che arrecasse danni. Non si sono mai affrontati sul cemento ma ai precedenti ufficiali ne vanno aggiunti altri due, disputati in challenger (Milano e Montauban nel 2007, una vittoria ciascuno). Se il vento è francese come sembra, fiducia a Chardy.
2010 Wimbledon 1°t Chardy 63 63 61
2010 Stoccarda 1°t Gimeno Traver 75 67 63

NALBANDIAN-SERRA 0-0
Era inevitabile che l’argentino, dopo una ripartenza eccellente nell’estate americana, tirasse il fiato. Quasi ne approfittava il qualificato De Voest, che l’ha trascinato al quinto. Serra, a mio avviso, ha stupito battendo il tedesco Mayer e se David è stanco ci potrebbe stare il colpaccio.

MANNARINO-VERDASCO 0-1
Cos’avranno mai i francesi più di noi, a livello maschile? Lasciamo perdere. Eccone un altro contro il quale Nando dovrà fare parecchia attenzione. Peccato, perché poteva esserci Fognini a giocarsi questa chance di terzo turno.
2009 Australian Open 1°t Verdasco 60 62 62

MURRAY-BROWN 0-0
Il reggae-tennis di Dustin ha pagato contro Ramirez Hidalgo ma Andy deve vincere il torneo. Figuriamoci se…

CHELA-WAWRINKA 1-3
Terza sfida sotto il cielo della Grande Mela tra l’argentino e lo svizzero. In apparenza il maggior talento di Stas dovrebbe premiare ma Ignazio è tignoso e non ci sta a perdere. Solo per quel rovescio stupendo, non si può non prendere Wawrinka.
2006 Us Open 1°t Wawrinka 67 64 64 64
2007 Stoccarda SF Wawrinka 67 64 61
2007 Us Open 4°t Chela 46 62 76 16 64
2007 Parigi Bercy 2°t Wawrinka 63 61

QUERREY-GRANOLLERS 1-0
Sam non ha convinto del tutto al debutto ma adesso che Roddick se n’è andato, tocca a lui e a Isner tenere alta la bandiera a stelle e strisce. Lo spagnolo ha recuperato due set al nostro Seppi ma non penso che si ripeterà.
2010 Queen’s 3°t Querrey 64 76

GARCIA LOPEZ- ALMAGRO 2-0
Ecco un caso evidente in cui i precedenti esaltano l’underdog. Se poi si prendono in esame anche gli incontri giocati tra futures, challenger e qualificazioni, Garcia-Lopez conduce addirittura 5-2. Eppure, anche se con Starace ha confermato di soffrire le superfici rapide, Nicolas sarebbe preferito. Ma temo che perderà…
2008 Wimbledon 2°t Garcia Lopez 63 36 57 61 62
2008 Bucarest 2°t Garcia Lopez 64 75

YOUZHNY-SELA 1-1
Altro match per puristi. Il bel tennis è garantito e l’equilibrio pure. Il russo ha maggior credito ma l’israeliano può fargli lo sgambetto. Entrambi hanno esordito con vittorie facili e i precedenti suggeriscono prudenza. Prendo Mikhail ma non sono convinto del tutto.
2009 Davis Cup RR Sela 36 61 60 75
2010 Wimbledon 1°t Youzhny 63 64 46 76

CHIUDINELLI-ISNER 0-1
Vale il discorso fatto per Querrey. John non può perdere questa partita, per sè e per la sua nazione. Pronostico chiuso.
2010 French Open 2°t Isner 67 76 76 64

BENNETEAU-ROBREDO 2-2
Due capitani di lungo corso che ancora rappresentano degnamente le rispettive nazioni. Julien ha battuto in quattro set Stepanek mentre Tommy aveva un compito più agevole con Rosol. I precedenti non aiutano a scegliere (due pari e sempre punteggi netti) e allora, siccome si deve, azzardo il francese. Ammesso che si tratti di azzardo…
2003 Montecarlo 2°t Robredo 62 62
2005 Roma 1°t Benneteau 61 60
2008 Lione 2°t Benneteau 62 62
2010 Dubai 1°t Robredo 62 61

HANESCU-LLODRA 1-0
Nonostante vadano ormai verso i trenta entrambi (anzi, il transalpino li ha già compiuti) sono appena al secondo head-to-head. L’altro risale al 2003 sulla terra e non è molto indicativo. Ovviamente, Llodra è alla prova del nove ma Victor vorrà fargli sbagliare il conto. E potrebbe riuscirci.
2003 French Open 1°t Hanescu 64 63 62

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

Lascia un Commento