RISULTATI DAY 2 TORNEO FEMMINILE

La Kuznetsova va al terzo contro la Date Krumm, fatica anche la Jankovic con la Halep. Niente da fare per l’azzurra Oprandi opposta alla Goerges

Be Sociable, Share!

Flushing Meadows (Usa) – Arrivano dai campi secondari i primi verdetti della seconda giornata degli Us Open. Patty Schnyder batte tutte sul tempo e con il punteggio di 6/1 6/3 si sbarazza della belga Flipkens. Qualche minuto dopo arriva a referto anche lo score del match fra Alicia Molic e Mirjana Lucic, che si impone 7/6(5) 6/1. Vanno di fretta anche Alexandra Dulgheru (n.25) e Sofia Ardvidsson, vincenti rispettivamente su la Coin (6/3 6/1) e la Cirstea (6/1 6/2). Queste due tenniste si affronteranno nel secondo turno. Primo ritiro anche nel draw femminile. A beneficiare del forfait di Regina Kulikova è Anastasija Sevastova, che comandava il match sul punteggio di 6/0 2-0.

Svetlana si scrolla di dosso la quarantenne terribile. Accede al secondo round anche Svetlana Kuznetsova (n.11 del tabellone). La russa, vincitrice agli us Open nel 2004, ha sudato parecchio per avere la meglio sull’inossidabile Kimiko Date Krumm. Dopo un primo set portato a casa in maniera agevole, Svetlana ha subito il ritorno della nipponica, che si è aggiudicata il secondo parziale prima di crollare nella partita decisiva (6/2 4/6 6/1 lo score finale).

Le outsider primaverili ci sono. Maria Jose Martinez Sanchez (n.22) passa il turno a scapito della Hampton. La statunitense tiene testa per due set alla vincitrice degli Internazionali d’Italia, ma al termine delle quasi due ore di gioco è costretta ad arrendersi con il punteggio di 6/4 3/6 6/0. Si qualifica anche Aravane Rezai (n.18), l’altra tennista che, insieme alla Martinez Sanchez, era salita agli onori della cronaca con la bella vittoria primaverile di Madrid. La francese oggi ha battuto la Rybarikova, che esce a testa alta dopo un match teso e terminato con un doppio tie break.

Jelena fatica. Che sofferenza per Jelena Jankovic (n.4). Contro Simona Halep la serba si ritrova nel terzo set sotto 4-5 30 pari, a due punti da una inaspettata sconfitta. La rumena però non riesce ad approfittarne, e JJ si rimette in carreggiata chiudendo il match per 6/4 4/6 7/5. Al prossimo round troverà la Lucic.

Avanza prepotentemente la rampante belga Yanina Wickmayer (n.15) con un sonoro 6/1 6/2 inflitto alla Kudryavtseva, e più faticosamente la russa n.23 Maria Kirilenko (7/5 6/4 alla Zahlavova Strycova ). Non fallisce l’esordio neanche Vera Zvonareva (n.7), che sbriga la pratica Kucova 6/2 6/1.

Bene la polacca Agnieszka Radwanska, favorita n.9 (6/4 6/3 lla spagnola Parra Santonja) e l’Ucraina Katerina Bondarenko (che si sbarazza della pericolosa Li – n.8 – per 2/6 6/4 6/2). A seguire Capra b. Sprem 6/1 6/3, Chan b. Keothavong 2/6 6/1 6/, Peng b. Rogers 6/7 7/6 6/3 Paszek b. Safarova 2/6 7/5 6 /2 , Meusburger b. Craybas 3/6 7/5 6/0, Benesova b. Llagostera Vives 6/3 7/6.

Purtroppo non c’è stato niente da fare per l’azzurra Romina Oprandi, che si è arresa alla tedesca Julia Goerges per 6/3 6/4, un’avversaria tutto sommato giocabile.

Masha parte bene. Maria Sharapova (n.14) bagna il suo esordio agli us Open con una vittoria in rimonta su Jarmila Groth, che va avanti per 6/4 prima di subire la riscossa della siberiana, vincente negli altri parziali per 6/3 6/1. Una russa che abbandona il tabellone è invece Anna Chakvetadze, sconfitta con un doppio 6/3 da Urszula Radwanska. la quale giocherà il prossimo match contro la spagnola Louders Dominguez Lino, brava a estromettere la n.30 del tabellone Shvedova per 6/4 3/6 6/2. Andrea Petkovic riesce ad estromettere la numero 17 del torneo Nadia Petrova per 6/2 4/6 7/6(4), mentre nell’ultimo match della serata Caroline Wozniacki onora il suo ruolo di prima testa di serie rifilando a Chelsey Gullickson un 6/1 6/1 che lascia poco spazio alla fantasia.

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

Lascia un Commento

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.