SERENA E CAROLINE VANNO DI CORSA

Altra prova di forza della Williams contro la Krajicek. Wozniacki facile sulla Rus. Avanti Ivanovic e Jankovic

Be Sociable, Share!

New York (Usa) – Va di fretta, Serena Williams. Perchè lei, di brutte figure come quelle rimediate dalle sue illustri colleghe in questi primi giorni di Us Open, non ne vuole fare. Dopo aver regolato al primo round Bojana Jovanovski in 56′, la numero 28 del seeding spazza via Michaella Krajicek con lo score di 60 61, in appena 49′ di tennis. Poco da dire su un match a senso unico, nel quale la statunitense ha fatto il bello e il cattivo tempo, dominando sempre lo scambio e dominando in qualsiasi aspetto. Alla sorellina di Richard, dopo un primo set da spettatrice, è restato solo tirare a tutta qualsiasi colpo, almeno per fare un po’ d’allenamento sopra-ritmo. L’unico game conquistato dall’olandese (quello dell’1 pari secondo set) è stato salutato con un’ovazione dal pubblico dell’Arthur Ashe Stadium, che “ammirava” la partita con un occhio aperto e l’altro sonnecchiante. Il che è dire tutto.

Azarenka pronta per la Williams. Al prossimo turno Serena affronterà Victoria Azarenka (4), che nella notte italiana ha sconfitto Gisela Dulko per 64 63. Ottima gara per la bielorussa che aveva perso le ultime tre sfide con l’argentina (agli Us Open 2010 l’ultima sfida, con Victoria ritiratasi sul 5 a 1 primo set). Solida da fondo e spietata nell’approfittare le pecche della Dulko, la Azarenka ha scaldato con questo match i motori, in vista dell’incontro più interessante del terzo round del tabellone femminile.

Wozniacki fa la voce grossa. Terzo turno conquistato anche per Caroline Wozniacki. Nel primo match della sessione serale della quarta giornata di gare la numero 1 del mondo è rimasta in campo 63′. Il tempo per liquidare Arantxa Rus, n.82 del ranking. Giornata nerisimma dunque per le tenniste dei Paesi Bassi. Dopo il 61 60 rifilato dalla Williams alla Krajicek, è arrivato il 62 60 con il quale la danese ha buttato fuori la 20enne di Delft. Modi diversi per sbarazzarsi delle avversarie. Se Serena fa dei vincenti e dell’aggressività il suo credo, la numero 1 del ranking attende più volentieri l’errore della rivale, giunto puntuale nel match odierno. Al prossimo round la Wozniacki affronterà Vania King, che ha vinto con la Gajdosova per 62 60.

Jankovic vince il derby della “Jelene”. Ivanovic avanti senza giocare. E’ approdata al terzo turno Jelena Jankovic, n.11 del tabellone. La serba ex numero 1 del mondo ha sconfitto Jelena Dokic per 63 64 in 1h e 21′ di gioco. La serba naturalizzata australiana ha pagato la pessima prestazione al servizio, con il quale ha commesso l’enormità di 15 doppifalli. Non che la Jankovic abbia nella battuta il suo colpo migliore, ma almeno non ha fatto disastri come la rivale, contro la quale aveva perso l’unico precedente datato Shanghai 2003. Ma visto la moria di teste di serie nel draw femminile in questa prima settimana di Us Open, è già tanto non dover registrare l’ennesima debacle di una favorita. La prossimo round la Jankovic, finalista a Flushing Meadows nel 2008, se la vedrà con la Pavlyuchenkova, che ha sconfitto la Martic. Non è dovuta neanche scendere in campo l’altra serba ex regina del ranking. Ana Ivanovic (n.16 del seeding) infatti si è qualificata al terzo round per walkover, beneficiando del ritiro di Petra Cetkovska.
Ecco tutti i risultati della quarta giornata del tabellone femminile degli Us Open.

Wozniacki (1) b. Rus 62 60
Schiavone (7) b. Lucic 61 61
S.Williams (28) b. Krajicek 60 61
Jankovic (11) b. Dokic 63 64
Azarenka (4) b. Dulko 64 63
Stephens b. Peer (23) 61 76(4)
Kuznetsova (15) b. Baltacha 64 63
Amanmuradova b. Parmentier 63 75
King b. Gajdosova 62 60
Soler Espinosa b. Kanepi (31) 64 62
Vinci (18) b. Cornet 62 63
Ivanovic (16) b. Cetkovska wo
Petkovic (10) b. Zheng 36 63 63
Suarez Navarro b. Halep 36 62 62
Scheepers b. Barthel 64 75
Pavlyuchenkova (17) b. Martic 64 26 64

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

I Commenti sono chiusi