QUARTI, DJOKOVIC SFIDA TIPSAREVIC

Sarà un derby serbo il primo quarto di finale, già delineato, degli Us Open. Il numero uno del mondo ha sconfitto per 7-6 6-4 6-2 l’ucraino Alexandr Dolgopolov, autore di un gran match, mentre il suo connazionale ha battuto Juan Carlos Ferrero in 4 set

Be Sociable, Share!

New York (Stati Uniti). La bandiera serba campeggia sugli Us Open. Certi di un loro connazionale nella semifinale dello Slam americano, i balcanici staranno incollati davanti alle loro televisioni, fra un paio di giorni, per assistere al quarto di finale fra Novak Djokovic e Janko Tipsarevic. Il numero 1 del mondo si è qualificato per il terzultimo round a spese di Alexandr Dolgopolov, sconfitto 7-6(14) 6-4 6-2, mentre, nel pomeriggio italiano, il ‘filosofo’ ha sconfitto l’ex Re del ranking Juan Carlos Ferrero con il punteggio di 7-5 6-7 7-5 6-2.

Molto spettacolare, specialmente nel primo set, la sfida che ha visto ‘Nole’ prevalere sull’estroso tennista ucraino, abile a mettere in mostra tutto il proprio vasto repertorio. Tant’è che nella prima frazione è stato proprio lui a far vedere le cose migliori, con giocate di alta scuola e un tennis in grado di mettere in seria difficoltà Djokovic, comunque bravo – nonostante parecchie difficoltà – a rimanergli attaccato sino al tie-break. Un tie-break che è stato l’emblema della prima frazione, durando la bellezza di 30 punti e subendo ripetutamente capovolgimenti di fronte. Con una partenza a razzo (leggi 4-0), Alexandr sembrava averlo già ipotecato, ma la rimonta di Novak non si è fatta attendere, e gli ha permesso di ribaltarne le sorti, portandosi sul 5-4. Da quel momento una serie infinita di set-point annullati (6 dal serbo, 3 dal rivale) e un lungo susseguirsi di spettacolo, sino all’errore, commesso da Dolgopolov sul 15-14, che è valso il primo set (e buona parte del match) al più quotato dei due, il quale a fine match ha ammesso di averci capito ben poco.

Nonostante ciò la frazione è finita nelle sue mani, e una migliore partenza gli ha consegnato anche le seguenti due, promuovendolo ai quarti di finale. Sia nel secondo che nel terzo set, infatti, Djokovic è rapidamente volato sul 3-0 (con due break), e se nel primo Dolgopolov ha provato (senza successo) a rientrare, nel secondo non ha potuto fare altro che tirare i remi in barca, divenendo preda dell’ennesima vittoria ‘straight sets’ del serbo.

Se i quarti di finale in un torneo del Grande Slam, per il numero uno del mondo, non sono niente di eclatante, lo stesso non si può dire per il suo connazionale Janko Tipsarevic, mai così avanti in carriera in un Major. Attualmente numero 20 della classifica mondiale (best ranking consegnatogli dalla prima semifinale in un Masters 1000 colta a Montreal), Janko ha avuto una grossa dose di fortuna con l’infortunio di Tomas Berdych – favorito dello spot – che gli ha aperto la strada verso gli ottavi, ma è stato anche altrettanto bravo a superare oggi un avversario tosto come il redivivo Juan Carlos Ferrero.

Janko si è imposto con il punteggio di 7-5 6-7 7-5 6-2 al termine di un match molto duro e apertissimo per tre set, dominati dall’equilibrio sino alle fasi finali. Solo nella quarta frazione l’iberico, che sul 5-5 della precedente era arrivato vicino a un preziosissimo break, ha allentato la presa, pagando probabilmente la parecchia stanchezza accumulata (non solo nell’incontro odierno), e vedendo così sfumare un risultato che, alla vigilia del torneo, probabilmente nemmeno lui si sarebbe aspettato. E così Tipsarevic, dopo 3 ore e 43 minuti di gioco, si è guadagnato il primo quarto ‘Slam’ in carriera, e mercoledì troverà ad attenderlo proprio l’amico e connazionale, Novak Djokovic. Due i precedenti fra i davisman serbi, entrambi favorevoli al più blasonato ‘Nole’, che ha però dovuto sudare parecchio (spuntandola sempre al terzo) in ambedue gli incontri.

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

I Commenti sono chiusi