DJOKOVIC AVANZA, MELZER IN SCIA

Novak Djokovic accede al quarto turno di Flushing Meadows oltrepassando l’ostacolo James Blake, anticipato da Jurgen Melzer che si qualifica a spese di Juan Carlos Ferrero

Be Sociable, Share!

New York (Stato Uniti) – Neanche il vento ha fermato la corsa di Novak Djokovic che in tre set ha portato a casa il match contro James Blake per 6-1, 7-6 (4), 6-3. Agevolato dagli errori commessi dall’avversario, il serbo ha conquistato per il quarto anno consecutivo il quarto turno degli us Open, grazie anche al buon movimento dimostrato da fondo campo.

Contro vento. Il vento invece è stato ‘cattivo compagno’ per la wild card americana che, dedita ad una tattica più aggressiva rispetto al numero 3 del seeding, ha subito negativamente l’influenza delle folate che hanno ‘invaso’ il campo. In un bilancio complessivo Djokovic ha sicuramente fatto meglio rispetto all’avversario, mettendo a segno il 79% delle prime di servizio ( rispetto ai 69% di Blake), e commentendo solo 13 errori non forzati (rispetto ai 31 del suo avversario).

Con il cuore. Al termine del match l’americano ha comunque voluto eliminare qualsiasi nube sul suo futuro, togliendo l’ipotesi ritiro tra quelle opzionabili: “Spero davvero che questo non sia stato il mio ultimo match sull’Arthur Ash – ha dichiarato il 30 enne -. Il mio obiettivo è quello di tornare a calcare questi campi il prossimo anno… e se tante volte questo non fosse possibile, beh vorrei che la gente sapesse che oggi ho combattuto con il cuore“.

Mina Fish. Nel prossimo turno Novak affronterà un altro americano, Mardy Fish, uscito vincitore dalla partita contro Clement: “Lui sta giocando il suo miglior tennis – ha affermato il serbo in conferenza stampa -, si muove bene e sta matenendo un ottimo servizio. Di sicuro ha talento: sa scegliere bene qual è il momento opportuno di venire a rete e allo stesso tempo sa variare molto i suoi colpi. Dovrò sfoderare il mio gioco migliore per vincere“.

L’Austria avanza. Niente da fare invece per Juan Carlos Ferrero che, contro l’austriaco Jurgen Melzer, si è arreso in tre set per 7-5, 6-3, 6-1, in meno di dure ore di gioco.

Il primo set è stato il più equilibrato dell’intero incontro:lo spagnolo infatti inizialmente è riuscito a mettere sotto pressione l’avversario, non convertendo però le possiblità di break a sua disposizione. Opzione che Melzer invece non si è fatto sfuggire e che gli ha permesso di chiudere favorevolmente i conti già nella prima frazione.

Nel secondo set è stato invece l’austriaco a dare maggiore ritmo all’incontro, breakkando Ferrero nel terzo e nel nono gioco.

L’arresa. Probabilmente affaticato dai due set precedenti, l’ex numero uno spagnolo non ha opposto quasi resistenza nel terzo parziale, lasciando il campo con un netto 6-1.

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

Lascia un Commento

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.