DAY 3: RISULTATI TORNEO MASCHILE

Seppi e Starace out per mano degli spagnoli Granollers e Almagro. Llodra sorprende Berdych. Murray e Wawrinka senza problemi

Be Sociable, Share!
Flushing Meadows (Usa) – Niente da fare per Andreas Seppi e Potito Starace. L’altoatesino è andato avanti 2 set a 0 contro Marcel  Granollers , ma nel quinto gioco nel terzo parziale ha subito il break, che ha portato lo spagnolo sul 4-1. Da lì fino a inizio quinto set Seppi ha lasciato l’iniziativa al rivale, per poi tornare competitivo nella quinta partita. Anche qui però, Andreas ha subito il break, e non è riuscito più a riprendere l’iberico, che si è qualificato per il secondo round con il punteggio di 2/6 5/7 6/3 6/2 6/3.  Ha lottato da grande Potito Starace, ma dopo aver vinto il primo parziale contro Nicolas Almagro (n.14), non ce l’ha fatta a portare a casa il bottino intero. Lo spagnolo ha sofferto parecchio contro il campano, anche se dopo le quasi tre ore di match può alzare le braccia al cielo, con il tabellone che gli arride con il punteggio finale di 4/6 6/4 6/4 7/6(4). Nessun problema per Victor Hanescu, vincente su Carlos Berlocq 6/2 6/4 6/3. Nell’ora e 49’di gioco il rumeno ha sempre tenuto il pallino del gioco ed è stato praticamente infallibile in ogni occasione che l’argentino gli ha concesso. Al prossimo round Victor se la vedrà con il vincente del match fra Llodra e Berdych (n.7). Ha staccato il pass per il secondo turno anche Dustin Brown. L’eccentrico tennista caraibico ha sconfitto Ruben Ramirez Hidalgo per 6/4 7/6(6) 7/5.
Querrey perde un set. Nel derby statunitense Sam Querrey (n.20) gioca un buon tennis nel primo set contro Bradley Klahn, ma poi si fa sorprendere nel secondo parziale. Nei rimanenti due set poi, il 22enne di San Francisco soffre ancora l’impeto dell’avversario, ma nei momenti clou tira fuori la maggiore esperienza chiudendo con lo score finale di 6/3 4/6 7/5 6/4. Evita di allungare il proprio incontro invece Guillermo Garcia-Lopez, che domina i primi due set contro Lukasz Kubot (6/2 6/3) e poi si complica la vita nel terzo, nel quale è costretto al tie break (vinto per 7-4).

Arrivederci Ljubo. A sorpresa la testa di serie n.15 Ivan Ljubicic è stato estromesso dal torneo per mano di Ryan Harrison. Il giovane statunitense ha giocato con grande potenza contro una vecchia volpe del circuito, che è capitolato con il punteggio di 6/3 6/7(4) 6/3 6/4. E appare ancora più eclatante la sconfitta rifilata da Michael Llodra al finalista di Wimbledon Tomas Berdych (n.7). Il francese ha surclassato il ceco con il punteggio di 7/6(3) 6/4 6/4 e ora se la vedrà con Hanescu.

Andy positivo. E’ durato meno di due ore l’esordio sull’Arthur Ashe di Andy Murray (n.4). Lo scozzese ha rifilato un sonoro 6/3 6/2 6/2 a Lukas Lacko, mostrando una buona condizione di forma. Sarà interessante vederlo ora all’opera contro il giamaicano Dustin Brown.

Stan power. Rimonta Stakhovsky. Nei primi turni è una certezza, e anche oggi Stanislas Wawrinka (n.25) ha dimostrato la sua forza, annientando il kazako Kukushkin per 6/3 6/2 6/2. Per il 24enne di Losanna è stato un match in scioltezza, condotto con la solita autorità e concluso senza concedere neppure una palla break all’avversario. Al prossimo turno lo svizzero affronterà Juan Ignacio Chela, che ha sconfitto Yen Hsun Lu per 6/4 4/6 6/3 6/3. E la Svizzera centra l’en plein con la vittoria di Marco Chiudinelli, vincente su Jack Sock 6/1 6/4 1/6 6/1. Dice addio agli us Open Xavier Malisse, battuto da Dudi Sela 7/6(1) 7/5 6/2.Si è invece rimboccato le maniche Sergiy Stakhovsky, che aveva perso il primo set contro Peter Luczak al termine di un tie break molto tirato (10-8). Nei parziali successivi il match è rimasto molto equilibrato, ma l’ucraino è riuscito a ribaltare il punteggio e aggiudicarsi il passaggio del turno con il punteggio di 6/7(8) 7/5 6/4
6/2.

Youzhny in carrozza. Poco più di un’ora e mezzo di tennis, e Mikhail Youzhny ha staccato il pass per il secondo round degli Us Open. Senza strafare, e aspettando l’inevitabile errore dell’avversario, il russo n. 12 del seeding ha liquidato la pratica Golubev per 6/2 6/3 6/3. Match da dimenticare per il kazako, che ha commesso ben 42 errori non forzati (fra cui 5 doppifalli) su 141 punti giocati. Iniezione di fiducia anche per Gilles Simon, che ha battuto Donald Young 6/1 6/4 6/2. Al prossimo round il “pulcino” transalpino sarà opposto a Philipp Kohlschreiber (n.29).

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

Lascia un Commento