VIKA E MARIA OK

Eccellente prova per Victoria Azarenka e Maria Sharapova, che nella notte newyorkese spazzano via rispettivamente Mallory Burdette 6-1 6-1 e Jie Zheng 6-0 6-1, qualificandosi per il 4° turno degli US Open. Avanti anche Petrova e Tatishvili

Be Sociable, Share!

New York (USA) – Gli Us Open 2012 s’illuminano grazie a due star come la n.1 del mondo Victoria Azarenka e la sempre bella Maria Sharapova n.3. Nell’ultimo match sul campo centrale la bielorussa travolge la cinese Jiè Zheng, n.28 al mondo con un eloquente 6-0 6-1 che non ammette repliche, involandosi verso il 4° turno. Sullo stesso campo poco prima la imita Maria Sharapova, che spezza il sogno della giovane wild card locale Mallory Burdette con un doppio 6-1 in 60 minuti esatti. Quarto turno conquistato anche per Anna Tatishvili, 7-5 6-0 ad Mandy Minella, e Nadia Petrova, che regola 6-4 7-5 Lucie Safarova.

Vika sul velluto. Terza sfida diretta per Victoria Azarenka contro la cinese Zheng, demolita in 59 minuti. Partenza perfetta per la n.1 del mondo, che in un crescendo rossiniano, macina punti e avversaria dominado su tutto il fronte d’attacco, non lasciando nemmeno le briciole alla cinese. Appena 7 i punti concessi da Vika nel primo set, chiuso con un eloquente 6-0 in 24 minuti. La Zheng fatica ad arginare la costante spinta offensiva della bielorussa, sempre pronta ad affondare i suoi colpi a rimbalzo. Nel secondo parziale la cinese racimola qualche punto in più, arrivando anche a portare a casa un game. L’Azarenka vola sul 3-0 concludendo a suo favore il primo gioco ai vantaggi di tutto il match. Con un buon game al servizio la cinese poco dopo strappa il game della bandiera che le vale il 3-1, venendo però ben presto risucchiata nel vortice bielorusso. Vika non si fa scrupoli, e in meno di un’ora piazza il 6-1 finale che chiude il match.

Maria Vola. Poco prima tocca a Maria Sharapova deliziare il pubblico dell’Arthur Ashe interrompendo il cammino di Mallory Bourdette, 20 enne wild card americana n.253 del mondo. Match senza storia, risolto dalla n.3 del mondo in 60 minuti esatti. Troppa la differenza tra la siberiana e la giovane americana, che paga a caro prezzo lo scotto dell’esordio sul campo centrale. Pronti via la Sharapova ottiene il break per salire sul 2-0, alimentando la sua costante pressione offensiva. La Bourdette resta in scia fino al 2-1, ma finisce per pagare una seconda palla troppo debole, che puntualmente la condanna. 4 giochi in serie chiudono infatti il primo parziale per 6-1. L’inizio del secondo premia la Bourdette con 3 palle break consecutive sullo 0-40, che svaniscono però in un amen grazie alla rimonta impetuosa della russa, che ribalta il game e piazza il break nel gioco successivo, portandosi nuovamente sul 2-0. Con uno scatto d’orgoglio l’americana strappa l’immediato controbreak, non riuscendo però a dare continuità alla sua azione,  finendo inevitabilmente per arrendersi. La Sharapova accelera il passo, scaraventa negli angoli la sua avversaria e, nonostante 4 doppi falli, allunga le mani sul match con un doppio 6-1 che le regala il pass per gli ottavi di finale.

Le altre. La notte americana regala il passaggio del turno anche a Nadia Petrova e Anna Tatishvili, che liquidano rispettivamente Lucie Safarova e Mady Minella.

Ecco tutti i risultati della notte.

1) Victoria Azarenka (BLR) d. (28) Zheng Jie (CHN) 60 61
(3) Maria Sharapova (RUS) d. (WC) Mallory Burdette (USA) 61 61
(19) Nadia Petrova (RUS) d. (15) Lucie Safarova (CZE) 64 75
Anna Tatishvili (GEO) d. Mandy Minella (LUX) 75 60

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

I Commenti sono chiusi